Ominide 4479 punti

Inserisci qui il titolo dell'appunto

Il titolo dell'opera è Divina Commedia,dove l'aggettivo divina sembra essere un'aggiunta derivata da un passo del "trattatello in laude di Dante" di Giovanni Boccaccio. Le ragioni di quest'aggiunta sono 2:
1)perchè la commedia per Boccaccio era di un'altezza eccezionale,poichè Dante aveva raggiunto dei livelli enormi.
2) il contenuto è divinus: poichè ci porta nel mondo dell'aldilà e quindi non è solo una commedia umana.
Il termine commedia,invece,viene scelto direttamente da Dante che preferisce questo stile poichè gli permetteva di giocare e parlare liberamente con la lingua. La pronuncia dovrebbe essere quella greca di comedìa. Gli stili di scrittura sono,infatti,tre:
-stile tragico=ovvero lo stile superiore,è meravigliosa e placida all'inizio ma fetida e paurosa alla fine

-stile comico=lo stile inferiore,inizia da situazioni difficili ma termina con unlieto fine
-stile elegiaco=lo stile misero.
Il poema inizia da una situazione paurosa dello smarrimento appunto e si conclude con il ritorno del pellegrino sulla famosa retta via.
Nel poema il registro linguistico è alto ed aulico e si incontra con quello basso e realistico,in particolare nel paradiso il linguaggio si fa più colto rispetto a quello dell'Inferno e del Purgatorio.

Hai bisogno di aiuto in Divina Commedia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email