Superare l’esame di Analisi matematica: come studiare

Skuola.net | Store
In collaborazione con Skuola.net | Store
Come preparare l'esame di Analisi matematica

L’esame di Analisi matematica è fonte di ansia per la maggior parte degli studenti universitari iscritti nei corsi di laurea in Matematica, Ingegneria, Medicina o Chimica. Anche se rappresenta infatti uno scoglio molto difficile e ostico all’interno del percorso di studi, tuttavia non è impossibile superarlo, soprattutto se si adotta un metodo di studio buono e costante nel tempo.

Gli argomenti matematici che in generale sostanziano questo insegnamento sono quelli relativi agli insiemi, ai numeri complessi, alle derivate, agli integrali, alle funzioni e ai limiti.
Questo tipo di esame in realtà si differenzia per gradi disposti in ordine e difficoltà crescente (Analisi matematica I, II e III) all’interno dei diversi corsi di laurea; per questo, è importante impostare sin da subito un approccio costruttivo allo studio che possa gettare le basi per affrontare tutti i successivi gradi della materia previsti dal corso di laurea. Vediamo allora come superare l'esame di Analisi Matematica 1.

Avere buone basi matematiche

Un’infarinatura generale sui concetti e le formule di base matematiche appare essenziale per poter iniziare a studiare questa materia così complessa. Non possedere le conoscenze fondamentali inerenti, infatti, preclude la comprensione, già complessa di per sé, di ogni argomento affrontato.



Guarda anche:
  • Università: come avere appunti migliori per l’esame
  • Dare gli esami da non frequentante, come farlo al meglio?


  • Frequentare le lezioni

    Per superare l'esame di Analisi matematica 1, la frequenza alle lezioni nelle facoltà scientifiche, qualora non sia obbligatoria, è comunque importante per capire i difficili concetti matematici che altrimenti potrebbero facilmente risultare quasi incomprensibili. Seguire assiduamente le lezioni e prendere appunti con attenzione è un aiuto assolutamente fondamentale per supportare e anche avvantaggiare lo studio autonomo.

    Studiare la teoria con costanza

    Per stare al passo con il programma e seguire meglio le lezioni, è importante iniziare sin da subito a studiare sia gli appunti sia il manuale, senza tralasciare nulla. Gli appunti infatti non sostituiscono il libro di riferimento scelto dal docente in quanto difficilmente le lezioni potranno essere più esaustive e complete. È dunque fondamentale approcciarsi al manuale in maniera integrale con attenzione, senza saltare niente, in quanto in matematica formule e concetti sono strettamente collegati, spesso in un rapporto di dipendenza.

    Non studiare a memoria

    La strategia migliore per ricordare le formule e i teoremi matematici necessari per risolvere esercizi e problemi non si basa sul loro studio mnemonico ma sul ragionamento.
    Capire la loro formulazione infatti permette di ricavarli grazie al ragionamento matematico che, sebbene all’inizio possa rappresentare uno sforzo molto faticoso riuscire a farlo proprio, a lungo andare invece, non appena si prenderà più dimestichezza con la materia, questo modo di procedere renderà più semplice, veloce e agevole la risoluzione dei problemi.

    Svolgere più esercizi possibili

    Svolgere quanti più esercizi e problemi possibili è assolutamente indispensabile per preparare questo esame. Senza conoscenze teoriche consolidate e approfondite però sarà impossibile approcciarsi alla parte pratica della materia, che per questo dovrà essere affrontata in un secondo momento.
    Problemi su campi di esistenza, limiti e derivate sono assolutamente parte integrante e fondamentale del programma di esame. Per questo è importante svolgerne molti, rintracciandoli anche su libri e testi diversi, per essere preparati al meglio a risolvere ogni genere di quesito e di calcolo richiesto dato che non esistono risoluzioni fisse e valide universalmente, ma ognuna è condizionata dai dati e dalla situazione particolare presentata.

    Chiarire concetti su libri diversi

    Può succedere che un argomento affrontato sul manuale in programma non sia spiegato in modo chiaro, lasciando sospesi o oscuri diversi concetti. In questi casi, è molto utile confrontare lo stesso argomento su libri diversi proprio per cercare chiarificazioni più esaustive e complete. In alternativa, il professore rimane comunque il punto di riferimento dell'esame per cui è sicuramente consigliato chiedergli ulteriori delucidazioni.

    Stilare un formulario

    Pensare alle formule e scriverle su un foglio per molti studenti può risultare utile per consolidare la preparazione e velocizzare inoltre la risoluzione dei problemi.

    Confrontarsi con i compagni

    Un confronto con i compagni di corso quando si hanno difficoltà con gli esercizi o quando qualche argomento non si è compreso bene, è sicuramente un modo costruttivo per accrescere la propria preparazione, evitando di lasciare lo studio irrisolto o incerto.

    Avere buoni appunti

    Per superare l'esame di Analisi Matematica 1 avere tutto il materiale che serve è fondamentale sia nella fase di studio che di ripasso. Gli appunti presi a lezione, soprattutto per un esame di matematica, sono preziosi per comprendere e ricordare i passaggi spiegati dal professore in maniera più semplice e immediata rispetto al manuale.
    E se te ne dovessero mancare alcuni? La cosa più facile è chiederli ai compagni di corso, ma se vuoi un aiuto concreto in brevissimo tempo, non devi far altro che cercare gli appunti per il tuo corso su Skuola.net|Store, dove troverai pubblicati proprio gli appunti presi a lezione da altri studenti che hanno seguito le stesse lezioni, con lo stesso insegnante, nella tua stessa università.

    Skuola.net|Store, un alleato per Analisi Matematica 1

    Se anche tu quindi se alla ricerca di appunti completi e ordinati, non devi far altro che cercare su Skuola.net|Store. Come? È molto semplice, basta collegarsi su Skuola.net|Store, il primo Marketplace pensato per lo scambio di appunti universitari fra gli studenti stessi che permette la compravendita di appunti e riassunti di qualità con lo scopo di facilitare lo studio universitario rendendo più semplice il reperimento del materiale di approfondimento.
    Su questo motore di ricerca appositamente pensato per soddisfare le richieste specifiche degli studenti, sarà possibile infatti non solo cercare il nome dell’insegnamento ma affinare la ricerca specificando anche l’università di interesse. In questo modo, il motore restituirà gli appunti che coincidono con i filtri assegnati, specificando su ciascun file presente nel database anche il nome del docente di riferimento, in modo da rendere la ricerca più precisa ed utile possibile senza il rischio di dispersione.
    E se invece i tuoi appunti sono perfetti, e quindi non te ne servono altri, Skuola.net|Store ti sarà comunque utile: potrai infatti condividerli con la nostra community guadagnando per il tuo ottimo lavoro. Ottimo, no?