vmlaria di vmlaria
Ominide 110 punti

Storia dei coniugi Curie

La cultura europea ha da sempre influenzato le altre grazie alla sua grandezza. Ma in che cosa consiste la cultura di un popolo?
La cultura di un popolo consiste nel linguaggio nei simboli nei valori nelle credenze nelle norme nel senso comune nei beni e negli obbiettivi comuni :riassumendo con una sola parola consiste nella vita del popolo stesso.

LA cultura europea fonda le sue radici in quella greca e latina. Essa utilizza il retto uso della ragione che è uno dei segni più chiari della grandezza dell’uomo e consiste nella facoltà di cogliere la realtà senza lasciarsi dominare dai propri interessi particolari.
Per questo l Europa ha da sempre contribuito alla ricerca del vero de l giusto del bello utilizzando doti proprie dell’uomo : la ragione interesse e curiosità e un pizzico di pazzia ,dote fondamentale per andare avanti con propria idea anche se spesso significa non avere l appoggio di tutti,coraggio perché spesso per continuare la propria ricerca bisognava lasciare la propria città natale.

Un personaggio della storia europea che consolida queste mie parole è Marie Curie. Marie Sklodowska Curie assieme al marito vinse il premio nobel per la fica. Studiarono le sostanze radioattive e Marie applicò queste scoperte nel campo della medicina e della tecnica
Marie Sklodowska nasce a Varsavia in Polonia nel 1867 studia in primo periodo come autodidatta con il padre finisce gli studi ma poi dato viveva nella Polonia russa dove alle donne non era possibile andare all’ università si trasferì a Parigi nell’ università della Sorbona dove si laureo in fisica e in chimica successivamente diventò la prima donna ad insegnare nell’ università parigina dove conobbe Pierre curie suo futuro marito.
Entrambi intraprendono affascinati lo studio dei materiali radioattivi scoprirono così due elementi il polonio,a cui Marie diede il nome in onore della sua patria la Polonia, e il radio.
Dopo la morte accidentale del marito in Francia nel 1906 Marie continuo sia nell’insegnamento occupando la cattedra in fisica che era rimasta vuota per la morte del marito e i suoi studi affiancata dai suoi stessi studenti infatti fece istituire nel 1909 a Parigi l'Institut du radium, oggi noto come Istituto Curie e nel 1932, un altro analogo istituto a Varsavia, anch'esso successivamente rinominato Istituto Curie.
Durante la prima guerra mondiale, Marie Curie operò in qualità di radiologa per il trattamento dei soldati feriti: dotando un'automobile di un'apparecchiatura radiografica rese possibili le indagini radiologiche effettuate in prossimità del fronte e partecipò alla formazione di tecnici e infermieri. Dopo la guerra divenne attiva nella Commissione Internazionale per la Cooperazione Intellettuale della Lega delle Nazioni per migliorare le condizioni di lavoro degli scienziati.
Purtroppo però le radiazioni che precedentemente portarono alla morte il marito la uccisero infatti si amalo di anemia perniciosa,morì il 4 luglio del 1934 .
I coniugi Curie avrebbero potuto guadagnare molto dalle scoperte che fecero e dal loro enorme potenziale intellettivo. Invece, per tutta la vita preferirono perseguire una concezione altamente disinteressata della scienza: Marie e Pierre donarono all'umanità i risultati della loro ricerca, senza pretendere mai nulla in cambio.

Hai bisogno di aiuto in Organica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email