Ilaaa96 di Ilaaa96
Ominide 787 punti

I silicati


La struttura di base è composta da un atomo di silicio che si lega a 4 atomi di ossigeno con 4 legami covalenti, la geometria risultante è quella di un tetraedro. Il tetraedro ha facce triangolari, con l'atomo di silicio al centro e gli atomi di ossigeno ai vertici. La sua formula chimica è SiO2 e quindi quella di un ossido (silice). Ci si aspetterebbe la formula SiO4, ma ciascun atomo di ossigeno è condiviso da due tetraedri, cioè forma un legame covalente
con i due atomi di silicio di due celette vicine. I silicati si dividono in:
- nesosilicati, i tetraedi sono relativamente pochi e sono circondati da ioni metallici; es. Mg2SiO4 o Fe2SiO4,
che è l'olivina, un minerale del mantello della terra. Quando qualche scaglia di mantello sorge in superiorità si forma una montagna a cuneo senza vegetazione, poiché il magnesio e il ferro sono tossici per le piante. Un esempio di minerale e lo zircone.

- inosilicati, i tetraedi sono più numerosi e si trovano più vicini e impacchettati; si
connettono in filamenti. I tetraedi condividono due vertici, se la catena è semplice si formano minerali pirosseni, se la catene è doppia si formano minerali anfiboli. Contengono magnesio ferro e calcio.
- filosilicati, i tetraedi sono tanti e si connettono in foglietti e lamelle. I tetraedi
condividono sempre tre vertici. Contengono calcio, alluminio e in poca quantità magnesio e ferro.

Inserisci qui il titolo dell'appunto

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità