Ominide 4554 punti

Nomenclatura e combinazioni chimiche


La nomenclatura


La nomenclatura è il linguaggio utilizzato per laentificare i simboli. La nomenclatura di iupac, la nomenclatura di spock e la nomenclatura tradizionale sono i tre tipi di nomencature esistenti. L’elemento è la specie chimica più semplice esistente al mondo. Gli elementi possono fare due cose: rimanere da soli (non combinati) o possono combinarsi legandosi con altri elementi. Per gli elementi che si combinano è importante la teoria di lewis la quale afferma che tutti gli elementi, salvi i gas nobili, possono raggiungere l’ottetto tramite l’acquisto o la perdita di uno o più elettroni o tramite la condivisione. Nella tavola periodica vi sono due elementi che godono di peculiari particolarità: l’idrogeno e l’ossigeno. Date le sue caratteristiche l’idrogeno è come se costringesse tutti gli altri elementi a stabilire una combinazione di elettroni e l’ossigeno fa lo stesso, motivo per cui tutti gli elementi tendono naturalmente a legarsi con l’idrogeno o con l’ossigeno. Gli elementi che hanno la possibilità di rimanere da soli lo possono fare ad una condizione: combinandosi con l’idrogeno o con l’ossigeno.

Combinazioni chimiche


Metalli non metalli


Dal punto di vista generale si dice “l’elemento legato con l’idrogeno o con l’ossigeno” ma bisogna anche considerare se l’elemento è un metallo o un non metallo. Con l’idrogeno si combinano gli idruri metallici, mentre con l’ossigeno si legano gli idruri non metallici. Si parla di combinazione idrogenata se a combinarsi con l’idrogeno è un metallo )idrogenato metallico), mentre si parla di valenza ossigenata (idrogenato non metallico) se a legarsi con l’idrogeno è un non metallo. Il legame tra l’ossigeno e un elemento metallico forma un ossido basico, mentre il legame tra l’ossigeno e un elemento non metalli crea un ossido acido.
Le combinazioni chimiche, dal punto di vista simbologico, vanno definite da un doppio punto di vista:
- gli elementi che formano la combinazione (qualitativo);
- rapporto di combinazione ( quantitativo).
Il rapporto di combinazione lo deduciamo dalle valenze. La valenza è un concetto numerico che esprime la funzionalità di una specie chimica, cioè la capacità che quella specie ha di formare legami.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email