Sapiens 8239 punti

I legami chimici


La notevole varietà di composti formatisi nell’Universo è dovuta alla combinazione degli atomi fra loro. I legami fra gli atomi sono determinati da interazioni fra gli elettroni del livello più esterno e generalmente la formazione di un legame comporta un bilancio energetico favorevole: avviene, cioè, con liberazione di energia. La quantità di energia necessaria per sciogliere un legame è uguale a quella liberata nella sua formazione.
La molecola, che ha un contenuto energetico minore rispetto a quello dei singoli atomi costituenti, risulta più stabile. Sono particolarmente stabili e quindi niente affatto disponibili a costituire legami alcuni atomi che possiedono otto elettroni nel livello più esterno. Tale è la configurazione di alcuni gas, che per la scarsa propensione per i legami vengono definiti gas nobili. Analogo comportamento
esibisce l’He, incluso fra i gas nobili, pur se in possesso di due soli elettroni.
Un atomo quando si lega ad altri atomi acquista, cede o mette in comune gli elettroni del livello più esterno, che vengono pertanto definiti elettroni di valenza.
Il concetto di valenza, molto antico e non soddisfacente per la moderna interpretazione del legame, indica “il numero di atomi di idrogeno che un atomo di un determinato elemento riesce a legare “. L’idrogeno, che è l’elemento più semplice, possiede un solo elettrone e viene considerato monovalente. La valenza è costante per alcuni atomi, variabile per altri.
Al concetto di valenza oggi si preferisce quello del numero di ossidazione (n.o.), che rende conto del trasferimento degli elettroni nella formazione dei legami. Con il numero di ossidazione o stato di ossidazione si indica la carica che l’atomo esibisce quando gli elettroni di ciascun legame vengono assegnati all’atomo più elettronegativo, ovvero a quello che esercita una maggiore attrazione sugli elettroni condivisi con uno o più atomi. È chiaro che per gli atomi, non combinati, il numero di ossidazione assume valore = 0.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove