Bannato 1011 punti

Quando un atomo interagisce con un altro agli elettroni coinvolti nell'interazione tra i due atomi si dà il nome di elettroni di legame e si può definire l'elettronegatività come la tendenza di un atomo che interagisce con un altro ad attrarre a se gli elettroni di legame.
Tale grandezza non è misurabile sperimentalmente ed uno dei modi per esprimerla è l'uso della scala di elettronegatività proposta da Pauling.
L'elettronegatività aumenta lungo un periodo e diminuisce lungo un gruppo perchè procedendo lungo un periodo aumenta la carica nucleare, diminuisce il raggio atomico ed aumenta la forza con cui il nucleo attira a se gli elettroni esterni, invece scendendo lungo un gruppo aumenta il raggio atomico e per tanto diminuisce la forza con cui il nucleo attira se gli elettroni esterni
Quindi i valori di elettronegatività esprimono la capacità di un atomo di attrarre a se gli elettroni di legame e ciò influenzerà il tipo di legame chimico che si instaura tra i due atomi.

Gli elementi del sistema periodico a seconda delle loro proprietà chimiche e fisiche possono essere suddivisi in tre categorie: Metalli, semimetalli e non metalli.
I metalli: questi sono buoni conduttori e hanno un'ottima lucentezza.
I semimetalli: presentano caratteristiche sia dei metalli che dei non metalli.
I non metalli: non sono conduttori di luce e di elettricità.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email