Ominide 7039 punti

Elementi chimici


Già gli antichi filosofi greci si erano resi conto che alcuni materiali, come le rocce, il legno e il terreno, sono composti da più di una sostanza, mentre altri, come i pezzi di ferro, di oro e di zolfo sembrano essere materiali puri. Queste sostanze , che non possono essere ulteriormente scomposte, vengono definite elementi. A ciascun elemento è assegnato un simbolo chimico. I chimici hanno scoperto 110 elementi, 89 dei quali sono presenti in natura, mentre gli altri sono stati ottenuti sperimentalmente in laboratorio ( tutti gli elementi sono segnati nella cosiddetta Tavola Periodica). Le proprietà dei diversi elementi variano moltissimo. Ad esempio, il carbonio è un solido nero, lo zolfo è un solido giallo e l’elio un gas incolore e inodore. Sebbene sulla Terra si trovino decine di elementi naturali, solo sette ( e in particolare ossigeno, silicio e alluminio) costituiscono circa il 98% dello strato superficiale del pianeta, la crosta terrestre. Negli esseri viventi si sono trovati più di trenta elementi , ma la maggior parte di essi è presente solo in tracce. Solo tre costituiscono il 98% del corpo umano : l’idrogeno, l’ossigeno e il carbonio. Più precisamente, la vita come noi la conosciamo con la sua enorme diversità strutturale è basata sui milioni di molecole che può comporre il carbonio, grazie alla sua capacità di formare lunghe catene più o meno ramificate.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email