Video appunto: Effetto dei sostituenti e proiezioni di Fischer

Effetto dei sostituenti



Si osservi una reazione di sostituzione elettrofila con nitrazione su un benzene e su benzeni monosostituiti: la velocità di nitrazione può essere più o meno veloce di quella del benzene, che è uguale a 1 per convenzione. È quindi possibile classificare i sostituenti in base a come fanno variare la velocità della sostituzione elettrofila: sostituenti attivanti se accelerano la sostituzione.
Sostituenti di questo tipo sono elettron-donatori, ossia hanno doppietti elettronici che possono donare all'anello (gruppi alchilici e OH hanno elettroni π che tendono a essere ceduti); sostituenti disattivanti se rallentano la sostituzione. Sostituenti di questo tipo sono elettron-attrattori, ossia tendono a completare il proprio l'ottetto attirando a sè gli elettroni dell’anello, come alogeni e gruppo nitrico. I sostituenti presenti sull’anello determinano, oltre che la velocità della sostituzione, la posizione che andrà ad assumere il nuovo sostituente. Generalmente: • sostituenti attivanti sono orto-para orientanti; • sostituenti disattivanti sono meta orientanti, ad eccezione degli alogeni.
N.B.: l’eletttrofilo deve essere forte; se non lo è è necessario un catalizzatore che lo faccia diventare tale.
Proiezioni di Fischer: le proiezioni di Fischer sono proiezioni planari di molecole che non sono planari