pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Doppia natura dell’elettrone


De Broglie intuì che il comportamento ambivalente di un corpo non era un’anomalia della luce ma un caratteristica comune a ogni corpo in movimento. Associò quindi a ognuno di essi un'onda. Queste onde presero il nome di onde di De Broglie.

La parte della fisica chimica che si occupa di studiare le particelle in movimento (fotoni, elettroni, ecc) si chiama meccanica quantistica. Essa si basa su leggi statistiche.
Essa è in grado solamente di determinare la probabilità che, in un certo istante, si verifichi un evento riguardante quel oggetto.

Principio di indeterminazione di Heisenberg
La precisione con cui possiamo misurare la posizione di una particella è inversamente proporzionale alla precisione con cui possiamo misurare la sua quantità di moto; ciò vale a dire che non si può conoscere contemporaneamente la posizione e la velocità di una particella.

L’esistenza di un'orbita comporta la possibilità di determinare con sicurezza la posizione della particella dopo un certo intervallo di tempo se si conosce la sua velocità.

Orbita
Espressione matematica da cui si ricava la possibilità di presenza dell’elettrone in un punto circostante il nucleo
• Non ha alcun significato fisico
• È una funzione d’onda elettronica che viene descritta da una particolare terna di valori dei numeri quantici n l e m

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017