Relazione di laboratorio

Titolo dell’esperienza: Separazione di un miscuglio omogeneo.
Obbiettivo: Separare un miscuglio omogeneo tramite cromatografia.
Principio Teorico: Separare i componenti di una miscela sfruttando la loro diversa affinità(velocità di reazione alla fase fissa rispetto alla fase mobile) e velocità di spostamento su un solido (fase fissa)quando vengono trascinati da un solvente in movimento o Eluente (fase mobile).
Elenco dei materiali, degli strumenti e degli agenti chimici: Colonna di vetro lunga 50cm tenuta da un sostegno tramite pinze e morsetti, gel di silicio con cui riempire la colonna(fase fissa), pigmenti colorati, alcool etilico,2 beker, pipetta Pasteur.

Descrizione del procedimento:
1. Riempire la colonna con il gel di silicio e aggiunge i pigmenti colorati.
2. Aprire il rubinetto della colonna e porre al disotto di essa un beker.
3. Con la pipetta prelevare dal beker la quantità di alcool, in esso contenuto necessario per avere un volume di 2cm, che va mantenuto costante nel corso del esperimento.

4. L’alcool prelevato va inserito al interno della colonna.
5. Attendere che la sostanza con affinità maggiore raggiunga il fondo della colonna e cominci a gocciare nel beker sottostante fino al suo esaurimento.
6. Sostituire il beker, attendere che la sostanza con affinità minore gocci fino al suo esaurimento, per poi chiudere il rubinetto.

Osservazioni:
Abbiamo potuto osservare che il pigmento con affinità maggiore attraversa la colonna molto più velocemente permettendo di separare il miscuglio omogeneo .
Conclusioni:
La sostanza con affinità maggiore attraversa la colonna molto più rapidamente permettendo di separare il miscuglio omogeneonto.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email