Ilaaa96 di Ilaaa96
Ominide 787 punti

Il problema del carbone è che non è oggi una risorsa rinnovabile (si può sì rinnovare ma con processi molto lunghi, perché i passaggi richiesti per passare da torba a lignite a litantrace ad antracite richiedono milioni di anni).
Il carbone è stato molto usato dalle industrie, finché non è stato sostituito dal petrolio. Il petrolio non è né un minerale né un mineraloide, è una roccia liquida. Anche il carbone si potrebbe considerare come una roccia, ma è una roccia monomineralica.
Il carbone non è mai purissimo, restano sempre residui di zolfo o azoto o altro. Ecco perché bruciare il carbone è molto inquinante. Smog = smoke + fog (fumo e nebbia), specie in Inghilterra soprattutto negli anni 50, causa anche di morti e malattie polmonari. Ecco perché il carbone è stato abbandonato e sostituito dal petrolio. Anche il petrolio non è tanto meglio però.

Anche il petrolio deriva dalla composizione anaerobica di organismo morti, soprattutto microrganismi e vegetazione, di ambienti salmastri come lagune o laghi costieri. Pag 74 e 75. Le goccioline di petrolio che si riuniscono prima formano un deposito che si chiama cherogene (che genera petrolio) che poi riscaldato migra nei sedimenti. Per migrare deve trovare strati di rocce permeabili. Per formasi ha bisogno di starti porosi, che faccia da roccia madre per formare il cherogene, una volta costituito e viene ulteriormente compresso e riscaldato si forma il petrolio, migrando per le rocce permeabili. Una volta pompato fuori, il petrolio viene distillato dall’uomo  distillazione frazionata, a temperature sempre più elevate. Dopo la distillazione vi sono lavorazioni successive come il pressing e il forming (esempio la benzina, con questa ci devo essere però molecole adeguate, non troppo grosse). Altra operazione è il reformig catalitico, cioè con opportuni catalizzatori si legano tra di loro le molecole piccole in modo che facciano catene molto ramificate.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email