Sapiens 8239 punti

Struttura dell’atomo


I protoni e i neutroni costituiscono il nucleo dell’atomo, gli elettroni invece occupano livelli energetici che si espandono intorno ad esso.
Nel modello atomico di Bohr-Sommerfeld gli elettroni occupano livelli di energia crescente a mano a mano che si distanziano dal nucleo. Questa struttura è definita alla luce della teoria quantistica, secondo cui l’energia delle onde elettromagnetiche al pari della materia consta di pacchetti o quantità discrete definiti quanti di energia, secondo:
[math]E = hv [/math]

in cui h (la costante di Planck) è uguale a

[math]6,63 \times 10^{-34}[/math]
joule
[math]\times[/math]
secondo, v indica la frequenza delle radiazioni.

Gli elettroni inoltre percorrono orbite di raggi definiti, ricavabili dalla formula:

[math]r=n^2\frac{h^2}{4\pi ^{2}me^2Z} [/math]

dove h è la costante di Planck
m = massa dell’elettrone
e = carica dell’elettrone
Z = numero atomico
ove n può assumere i valori interi 1,2,3, 4 …

Solo assorbendo o emettendo quanti di energia gli elettroni passano su orbite rispettivamente più distanti o più vicine al nucleo .Le sperimentazioni della Fisica, soprattutto la spettroscopia con lo studio degli spettri atomici, hanno reso possibile la formulazione di questo modello.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove