Ominide 80 punti

La materia vivente

La materia che costituisce tutti i viventi è l'acqua (mediamente 65-70%) e la restante parte (30%) rappresenta la caratteristica distintiva ed esclusiva: si tratta di un insieme di molecole biologiche o biomolecole.
Le biomolecole sono composti organici che formano l'architettura corporea deglio organismi e ne assicurano le funzioni biologiche fondamentali.
I composti chimici si dividono in organici e inorganici:
- I composti organici sono quelli che contengono carbonio unuto ad altri atomi;
- i composti inorganici sono quelli che non contengono carbonio.

I composti inorganici: l'acqua e isali minerali.
L'acqua è l'unica sostanza liquida che si trova in abbondanza sul nostro pianeta e riveste una grande importanza biologica.
La vita si è formata nell'acqua e nell'acqua si è evoluta; inoltre è presente in proporzioni variabili fra il 60 e il 90% nelle cellule deglio organismi.

Le molecole dell'acqua sono polari perchè presentano una separazione di cariche elettriche, inoltre l'acqua è un dipolo ovvero ha un lato più carico positivamente e l'altro più carico negativamente.
I sali minerali completano la composizione inorganica della materia vivente sono circa il 4-5% in peso.
Nelle cellule sono presenti come sali disciolti e comprendono sali di calcio sodio e potassio.

Il carbonio e i composti organici

La varietà e la complessità dei composti organici dipendono dalle caratteristiche chimiche del carbonio.
La facilità degli atomi di carbonio ad unirsi tra loro permette di formare intelature modulari che spiegano la capacità esclusiva di dare origine a una varietà di architetture molecolari.
Negli idrocarburi li atomi di carbonio possono unirsi solo con atomi di idrogeno.
Mentre in tutti li altri composti organici possono legare con atomi di tipi differenti.

Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email