saracut di saracut
Eliminato 658 punti

Biotecnologie = insieme delle tecniche che utilizzano organismi viventi per lo sviluppo di processi o prodotti utili; attualmente prevedono spesso l'uso della tecnologia del DNA ricombinante

Attraverso la tecnologia del DNA ricombinante è possibile ottenere segmenti di molecole di DNA prelevati da fonti diverse, ricombinarli tra loro e inserirli in altre cellule.

1. Spiega come si isola un segmento di DNA specifico dal resto del cromosoma e che cosa sono e come agiscono gli enzimi di restrizione
Il DNA è tagliato da enzimi di restrizione che agiscono sempre e solo su sequenza specifiche, producendo una serie di frammenti di lunghezza e composizione variabile. I frammenti di restrizione che si ottengono hanno lunghezze diverse e, di conseguenza, si possono separare e distinguere grazie all'elettroforesi su gel: i frammenti di DNA più piccoli migrano verso il polo positivo più velocemente rispetto ai frammenti più piccoli.
Differenti enzimi di restrizione tagliano il DNA in differenti sequenze nucleotidiche specifiche. Invece di tagliare le molecole in maniera netta, alcuni enzimi di restrizione lasciano delle estremità coesive. Un qualsiasi DNA tagliato con questi enzimi può essere facilmente attaccato ad un’altra molecola di DNA tagliata dallo stesso enzima. La scoperta degli enzimi di restrizione ha reso possibile lo sviluppo della tecnologia del DNA ricombinante.

3. Modalità di esecuzione e scopo della PCR
la reazione a catena delle polimerasi prevede l'impegno della denaturazione termica per dividere i due filamenti della molecola, di DNApolimerasi di batteri termofili per la duplicazione di ciascun filamento e di oligonuceotidi sintetici (tratti brevi di DNA a singolo filamento ottenuti in vitro) complementari alle sequenze stampo come molecole di innesco (primers) per le reazioni della DNApolimerasi. Il processo di sintesi è ripetuto molte volte in modo da utilizzare come filamenti stampo le molecole di DNA ottenute dal ciclo precedente e ottenere l'amplificazione del DNA.

5. Con quali modalità è possibile introdurre un segmento di DNA in una cellula?
La molecola di trasporto (vettore) più comunemente utilizzato per introdurre segmenti di DNA in una cellula batterica è il plasmide. I frammenti di DNA sono introdotti in plasmidi batterici tagliando entrambi con lo stesso enzima di restrizione e unendo i componenti con una specifica DNAligasi. L'inserimento del plasmide modificato nella cellula avviene comunemente utilizzando la loro capacità natura di inglobare DNA estraneo se stimolati in modo opportuno. Il plasmide può essere trasferito da alcuni batteri ai vegetali che questi infettano. Un vettore molto usato per introdurre DNA estraneo sono i virus privati del loro materiale genetico. Altre modalità sono la microiniezione utilizzando un sottile ago di vetro, o l'uso di un'apparecchiatura definita in gergo "pistola per geni"che introduce il materiale genetico con speciali pallottole di tungsteno.

7. Che cosa sono, come si individuano e per quali scopi si ottengono le cellule trasformate?
Le cellule che hanno incorporato il DNA estraneo, le cellule trasformate, si identificano inserendo in tale materiale un gene marcatore che conferisca un fenotipo riconoscibile alle cellule trasformate (p.es. resistenza ad un antibiotico, particolari colorazioni se coltivate su specifici terreni di cultura). Si ottengono cellule di questo tipo per ottenere molte copie del frammento utilizzando i normali processi di replicazione delle cellule (clonaggio di DNA) e per tutti gli scopi perseguiti dall'ingegneria genetica.

Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email