Ominide 21 punti

Metilazione del DNA funzioni


Le citosine metilate possono essere messe in evidenza mediante una tecnica ad hoc, indipendentemente se sono nuove metilazioni o mantenimento. Questo permette di confrontare due popolazioni cellulari, ad esempio una staminale e una differenziata per valutare la differenza delle metilazioni in termini quantitativi ma soprattutto la posizione della metilazione. Grazie a queste indagini è stato possibile costruire delle vere e proprie mappe che mostrano come la metilazione varia con lo sviluppo dell’embrione a partire anche dalle cellule germinali. Per poter definire la presenza e la quantità degli enzimi legati alle metilazioni devo andare ad esprimere il concetto in termini di attività specifica per le metil-trasferasi. Ad esempio se volessi confrontare due campioni contenenti l’enzima partendo da due aliquote differenti, uno 1mg e un altro 50 mg, è chiaro che troverò una maggiore attività enzimatica nel campione più abbondante ed è per questo che per svincolarmi da questo parametro devo valutare l’attività specifica, cioè l’attività dell’enzima che sto valutando rapportata al totale delle proteine presenti nel campione.
E’ stato anche dimostrato che uno degli elementi importanti per la regolazione della metilazione del DNA è determinata dall’intervento di Rna regolatori. In che modo il Dna metilato si rispecchia nella regolazione genica? Il Dna in questione viene legato da proteine che legano il metile e che a loro volta sono in grado di reclutare diversi HDAC (acetilasi) repressori della trascrizione.
Hai bisogno di aiuto in Genetica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email