Video appunto: Interfase e organizzazione dell'acido deossiribonucleico

Interfase



L’interfase si divide in:
• fase G1, dove rimangono le cellule che non si dividono e dove la cellula si prepara alla fase S;
• fase S, dove viene duplicato il DNA,
• fase G2, dove la cellula si prepara alla mitosi sintetizzando le proteine necessarie.


Organizzazione del DNA



Il DNA è contenuto nelle cellule grazie alla spiralizzazione possibile grazie a delle proteine gli istoni, che interagendo con il DNA formano il nucleosoma che è l’unità fondamentale del DNA condensato. Ogni nucleosoma contiene 8 istoni (si parla di ottamero), due per ognuna delle prime 4 classi, attorno a cui si avvolge il DNA. Vi è poi una quinta tipologia di istone all’esterno del DNA. I nucleosomi successivamente si compattano e con proteine non istoniche danno vita alla cromatina, la quale può essere eucromatina se contiene DNA che viene trascritto in mRNA o eterocromatina se contiene geni che non vengono trascritti. La spirale formatasi si compatta ulteriormente a formare i cromosomi costituiti da due cromatidi fratelli, che si separano durante la mitosi. Negli animali, tutti i cromosomi, tranne quelli sessuali, sono presenti in duplice copia (autosomi), possono però presentare alleli diversi. La posizione occupata da un gene su un cromosoma è detto locus. Nello stesso locus due cromosomi omologhi possono presentare varianti diverse dello stesso gene, gli alleli. Il centromero è invece un restringimento centrale.