Video appunto: Acidi nucleici (4)

Acidi nucleici



I due acidi nucleici sono l’RNA e il DNA, entrambi polimeri di nucleotidi. Il DNA è in particolare deputato alla conservazione, alla trasmissione e alla regolazione dell’espressione dell’informazione genica.
I nucleotidi, che al loro interno presentano legami covalenti, e che sono uniti da legami fosfodiesterici, sono costituiti da uno zucchero pentoso (desossiribosio per il DNA e ribosio per l’RNA), da una base azotata e da un gruppo fosfato.
Le basi azotate si dividono in purine (A-G) con due anelli fusi e in pirimidine (C-T-U) con un solo anello.
I gruppi fosfato uniscono il carbonio 3’ con il 5’ di un’altra molecola, invece le basi azotate della doppia elica del DNA sono tenute insieme da legami idrogeno. In particolare tra adenina e timina vi sono due legami idrogeno, tra citosina e guanina 3. Inoltre la quantità di adenina è uguale a quella di timina e quella di citosima è uguale a quella di guanina; quindi la quantità di purine e pirimidine è la stessa.

Esiste anche la denaturazione del DNA, la quale è un processo reversibile e più veloce per adenina e timina, perché sono meno stabili rispetto alla guanina e alla citosina che invece formano 3 legami.
Infine Watson e Crick scoprirono la doppia elica del DNA, in cui le due catene sono complementari e antiparallele e che l’elica ha diametro costante e avvolgimento destrogiro.