Video appunto: Teoria evoluzionistica (2)

La teoria evoluzionistica



• afferma che tutti gli organismi sono legati da un filo ininterrotto poiché sono discendenti da un unico sistema vivente, o da un piccolissimo n°di sistemi viventi ancestrali;
• instaura un ordine nella straordinaria varietà degli organismi e li connette con gli altri aspetti della realtà del pianeta;
• fornisce una spiegazione causale del mondo vivente e della sua eterogeneità;
Riflettendo sulla reciproca affinità delle specie Darwin arriva alla conclusione che ciascuna specie non è stata creata singolarmente, ma che tutte le specie esistenti discendono per variazione da altre specie.
Come si instaurano queste variazioni e come si mantengono nelle popolazioni?
Ebbe modo di rifletterci durante un viaggio di 5 anni su un brigantino della marina britannica con il compito di mappare le coste, spedizione alla quale doveva partecipare anche un naturalista. Si era laureato poco prima in teologia, ma aveva comunque una mentalità scientifica, senza condizionamenti dai dogmi religiosi.
Parte dalla teoria della diversità di specie (le diversità tra i diversi individui di una stessa specie), una diversità fenotipica, visibile, e osserva che talvolta la variabilità è grande e può succedere che un certo gruppo resti isolato dal resto della specie e quindi a un certo punto la variabilità nei due sottogruppi diventi tale per cui abbiamo la divisione delle specie.