Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

La semina


Semina diretta:
Semi sono piantati dove la pianta vivrà fino alla raccolta;
Facile da attuare;
Meccanizzabile;
Non idoneo per semi molto piccoli;
Necessaria una buona preparazione del suolo.
Semina indiretta (trapianto):
Processo in due fasi: germinazione dei semi in semenzaio prima del trapianto in campo;
Le plantule possono essere selezionate prima del trapianto;
Assicura un buon attecchimento della pianta;
La coltura matura anticipatamente;
Aumento dei costi;
Difficile meccanizzazione;
Livello più elevato di managerialità.
Per quanto riguarda le plantule:
Da trapiantare appena compaiono le prime foglie VERE;
Prima del trapianto deve essere ridotta l’umidità e la disponibilità idrica gradualmente per simulare l’ambiente esterno (hardening) ed evitare shock da trapianto.
Inerentemente l'acqua per la germinazione:
- Necessario mantenere un adeguato rifornimento idrico;
-Attenzione! Molti patogeni proliferano in condizioni di elevata umidità.
- È necessario proteggere la plantula con insetticidi e fungicidi.
La concia del seme:
I semi possono essere rivestiti con una varietà di composti per aumentare la germinabilità e l’accrescimento delle plantule (spesso sono prodotti sistemici ed entrano nel circolo linfatico, prolungando la protezione):
Fertilizzanti – per stimolare l’accrescimento
Insetticidi – per prevenire danni da insetti
Fungicidi – per inibire l’accrescimento dei patogeni fungini

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email