Darwin


Charles Robert Darwin è stato un biologo e un naturalista inglese, è nato nel 1809. Il nonno e il padre erano medici, quindi quest’ultimo voleva fargli intraprendere degli studi in medicina. Nonostante lui abbia provato a studiare medicina, si è accorto ben presto che aveva altri interessi. Già da piccolo aveva mostrato un grande interesse per la natura in tutte le sue forme e varietà. Ha frequentato l’università di botanica, e un professore, che aveva notato l’interesse di Darwin per quel tipo di studi, lo scelse come naturalista per intraprendere un viaggio intorno al mondo sul Beagle, un brigantino. Il viaggio doveva durare inizialmente 2 anni, ma ne dirò 5. Le tappe del viaggio erano: Brasile, Argentina, Cile e Isole Galapagos. Questo viaggio sarà importante affinché lui scriva “L’origine delle specie”.

1° tappa: Brasile. Darwin viene immediatamente colpito dalla diversità della natura e qui trova un’immensa varietà naturale, allora comincia a porsi delle domande “come è possibile che qui la natura sia così diversa da altre parti del mondo?”. Darwin cominciò ad annotare le sue osservazioni nel suo diario di bordo e a raccogliere del materiale da portare con se in Inghilterra.

2° tappa: Argentina. Qui Darwin incontra un gruppo di Indios e si accorge grazie ai tratti somatici che questi non provenivano dall’America ma probabilmente dall’Asia, che in seguito a una glaciazione si siano spostati fino all’America del Sud. Darwin comincia a chiedersi come mai questi siano così diversi dagli inglesi.

3° tappa: Cile. Il Cile è una terra fortemente sismica. Darwin trovava delle conchiglie sulle Ande e si chiedeva come questo fosse possibile. Qui elabora la tettonica placche, dove spiega che una zolla si è scontrata con un’altra zolla e anziché spostarsi si è incurvata formando così le montagne.

4° tappa: Isole Galapagos. Qui Darwin venne a contatto con una fauna ricchissima che comprendeva uccelli tropicali, iguane marine, delfini, leoni marini e tartarughe giganti. Era anche interessato alla formazione geologica delle isole, di natura vulcanica, e rimase deluso nel constatare che non ci fossero vulcani attivi.

Il materiale raccolto da Darwin si trova oggi nel British Museum.
Darwin scrisse “L’origine delle specie” che contiene la sua teoria dell’evoluzionismo. Darwin vede la natura come un insieme di fenomeni che cambiano continuamente. La natura è instabile. La teoria evoluzionistica si esprime in due concetti:

“lotta per la vita” o “lotta per gli individui della stessa specie”;
“selezione naturale”. La natura seleziona, elimina, premia gli esseri viventi. Elimina coloro che non riescono ad adattarsi all’ambiente e premia chi invece ci riesce facendolo riprodurre. Da qui la legge “in natura vince il più forte”, ossia vince il più adatto.

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email