Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Trasporto tra cellule adiacenti

I plasmodesmi permettono di mettere in comunicazione cellule vicine attraverso un sistema organello-organello (ERL, reticolo endoplasmatico liscio). Si tratta quindi di un tubulo che collega dei reticoli, nei vegetali è però presente una complicanza, data dalla parete cellulare. Quindi saranno presenti dei condotti più lunghi controllati da proteine contrattili o anelli contrattili, costituite da centrina, che si restringono e dilatano per regolare il flusso passante dal desmotubulo (ossia la parte centrale del plasmodesma).
Le zone in cui sono presenti i plasmodesmi sono detti campi di punteggiatura, la loro presenza è concentrata in determinate zone perché la loro diffusione lungo tutta la superficie cellulare porterebbe a un eccessivo indebolimento.
Una volta che la cellula diventa adulta i plasmodesmi prendono il nome di porocanali. La struttura interna al plasmodesma è detta desmotubulo.

Nella cellula animale i plasmodesmi si chiamano giunzioni, ne esistono di tre tipi con tre diverse funzioni:
 Giunzioni comunicanti, formano dei canali citoplasmatici trans membrana che collegano cellule contigue (assomigliano ai plasmodesmi vegetali). Sono composte da proteine di membrana che circondano i pori, e attraverso esse transitano ioni, zuccheri, aminoacidi e altri tipi di molecole;
 Giunzioni occludenti, si formano tra membrane di cellule adiacenti tramite delle proteine che ne permettono uno stretto contatto. Questa stretta adesione previene la fuoriuscita di liquido extracellulare attraverso gli strati epiteliali;
 Desmosomi o giunzioni di ancoraggio, determinano la stretta adesione delle cellule che compongono il tessuto muscolare. I filamenti intermedi sono composti da cheratine che ancorano i desmosomi al citoplasma, creando così una notevole resistenza dei tessuti nei quali essi si realizzano.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email