Ominide 4863 punti

Trasporto attivo

Il trasporto attivo, a differenza di quello passivo, avviene contro gradiente di concentrazione e, per questo motivo, necessita energia esterna, fornita dall’idrolisi (aggiunta di acqua) di ATP (prodotto dai mitocondri) in ADP + P.
Il trasporto attivo è direzionale e, così come nel trasporto passivo facilitato necessita dell'intermediazione di proteine. I principali tipi di proteine coinvolte in questo trasporto sono:
- uniporto il quale sposta una sostanza in una sola direzione e contro gradiente di concentrazione (ad esempio uniporto che muove il calcio verso le zone in cui è più concentrato).
- simporto che sposta due sostanze in una stessa direzione (ad esempio il simporto delle cellule che rivestono l’intestino che trasporto Na e amminoacido).
- antiporto sposta due sostanze in senso opposto contro il gradiente di concentrazione di entrambe (esempio pompa sodio potassio).

In base a come viene utilizzata l’energia, riconosciamo due tipi di trasporto attivo:
- trasporto attivo primario usa direttamente l’energia che deriva dall’idrolisi dell’ATP
- trasporto attivo secondario usa indirettamente l’energia dell’ATP sotto forma di gradiente di concentrazione, ovvero l’energia deriva da un gradiente di concentrazione ionica stabilito da un trasportatore attivo primario.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email