Ominide 1320 punti

I ribosomi

I ribosomi sono organuli cellulari privi di membrana e presenti in tutte le cellule eucariote e procariote. Sono coinvolti nella sintesi delle proteine e perciò sono particolarmente numerosi nelle cellule che hanno un'attività di sintesi molto intensa. Per esempio, nelle cellule del pancreas umano che producono enzimi digestivi possono essere presenti milioni di ribosomi; queste cellule hanno anche grandi nucleoli, dove vengono prodotti i componenti dei ribosomi. Nella cellula, i ribosomi hanno due collocazioni: alcuni sono liberi nel citoplasma, altri sono associati alla superficie del reticolo endoplasmatico o dell'involucro nucleare. Tutti i ribosomi, indipendentemente dalla loro posizione, sono strutturalmente identici e possono quindi passare da una collocazione all'altra. Ogni ribosoma è costituito da due subunità, una maggiore e una minore, che devono essere unite perché il ribosoma possa svolgere la propria funzione. La maggior parte delle proteine sintetizzate dai ribosomi liberi rimane all'interno del citoplasma, mentre i ribosomi associati al reticolo endoplasmatico producono proteine da inserire nelle membrane o in particolari organuli, oppure da esportare fuori dalla cellula. I ribosomi della cellula procariote sono più piccoli di quelli della cellula eucariote. I due tipi di ribosomi hanno anche differenze strutturali ed è proprio su queste differenze che si basa il meccanismo d'azione di alcuni antibiotici: questi farmaci hanno come bersaglio specifico i ribosomi procariotici (cioè batterici) ma non bloccano l'attività di sintesi dei ribosomi delle cellule eucariote appartenenti all'organismo da curare.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email