Video appunto: Lisosomi e perossisomi

Lisosomi



Dal Golgi escono anche delle vescicole che sono veri e propri organelli, i lisosomi. Sono vescicolette contenenti sostanze digestive: essi digeriscono particelle solide che la cellula ingloba per fagocitosi (per esempio un protozoo si nutre per fagocitosi). I lisosomi sono anche protagonisti di un altro processo cellulare, l'autofagia: un autodigestione, mediata dagli enzimi presenti nei lisosomi, di organelli danneggiati (per esempio i mitocondri sono soggetti a turnover, quelli danneggiati vengono eliminati); c'è quindi un processo di riciclaggio da parte della cellula, visto che i prodotti di questa digestione possono essere riutilizzati dalla cellula.
In seguito alle trasformazioni che avvengono ne Golgi c'è un altra veicolazione tramite vescicole di trasporto, di secrezione, con la quale raggiungono la membrana plasmatica a cui si fondono per poi rilasciare all'esterno il loro contenuto.

Perossisomi



Derivano dal Golgi, sono organelli che contengono diverse ossidasi, enzimi che utilizzano l’ossigeno molecolare per ossidare i radicali liberi, producendo in tale processo perossido di idrogeno (acqua ossigenata H2O2), dannoso per la cellula; i perossisomi contengono però abbondanti quantità dell’enzima catalasi, che degrada il perossido di idrogeno ad acqua ed ossigeno (2H2O2 --> H2O + O2)