Video appunto: Linfociti Tc e Th
L'immunità specifica prevede due meccanismi differenti: la risposta immunitaria umorale e la risposta immunitaria cellulare. I linfociti T effettori sono coinvolti nella risposta immunitaria cellulare e sono in grado di riconoscere eventuali anomalie all’interno di una cellula in quanto anche questi possiedono dei recettori specifici, ossia glicoproteine formate da 2 catene polipeptidiche con una regione variabile di una costante, tuttavia presentano una differenza con linfociti B in quanto in questo caso l’anticorpo non si lega con l’antigene intatto, ma con un frammento di determinante antigenico presente sulla superficie di una cellula infetta.


I Linfociti T si distinguono quindi in: linfociti T citotossici, che riconoscono le cellule che presentano un virus o che sono mutate, eliminandole mediante la lisi, e i linfociti T helper che partecipano alla risposta immunitaria cellulare e umorale, rilasciando segnali chimici rivolti sia linfociti B che T citotossici Nella risposta immunitaria cellulare giocano un ruolo fondamentale le proteine MHC, proteine che sporgono sua superficie della maggior parte delle cellule e che marcano ciò che self e ciò che non è self. Sono codificate dei geni che prendono insieme il nome di complesso maggiore di istocompatibilità e nell'essere umano queste proteine sono chiamate antigene umani leucocitari. Esistono 2 tipi di proteine MHC: le proteine MHC di classe prima che si trovano sulla membrana cellulare di tutte le cellule nucleate di un organismo e le proteine MHC di classe seconda che si trovano invece prevalentemente sulle membrane di cellule immunitarie come macrofagi e linfociti B.