saracut di saracut
Eliminato 658 punti

Le cellule staminali: cosa sono e come aiutano l’uomo

La maggior parte delle malattie che non hanno ancora una cura sono quelle che colpiscono i tessuti umani, come il cancro, le malattie cardiache, ictus, ecc.
Le nuove aspettative mediche, soprattutto della medicina rigenerativa, si concentrano dunque su tali patologie, sfruttando le cellule staminali.
Ma che cosa sono queste particolari cellule? Come tutti sappiamo il nostro organismo è una magnifica costruzione, edificata da organi, a loro volta formati da tessuti che sono composti da miliardi di cellule, l’unità fondamentale della vita di ogni organismo.
Tra tutte queste cellule troviamo appunto quelle staminali (stame = ceppo, origine) che accompagnano ogni organismo sin dal momento della fecondazione: lo zigote, incontro tra il gamete sessuale femminile ovulo e quello maschile spermatozoo, a poco a poco si trasforma, dividendosi, dando vita ad un nuovo essere vivente, l’embrione. A questo punto della vita compaiono le prime cellule staminali.

Le cellule staminali svolgono inoltre un altro importante compito: mantengono in vita l’organismo tramite la divisione cellulare; infatti le cellule del nostro corpo vivendo invecchiano sino alla morte (in un tempo molto meno lungo rispetto alla vita dell’intero organismo) e quindi vi è la necessità di nuove cellule che svolgano il medesimo ruolo di quelle scomparse.
Quindi queste particolari cellule sono alla base della nascita di un organismo, cellule embrionali, sia del mantenimento dell’organismo stesso, cellule adulte.
Ma perché quindi queste cellule staminali sono cosi famose oggigiorno e così studiate?
Alcune malattie possono essere curate tramite trapianto di un organo, un tessuto o anche di una singola cellula ma, grazie a queste particolari cellule si sono aperte nuove possibilità di guarigione: le staminali potrebbero infatti portare, in futuro, alla possibilità di rendere i trapianti meno invasivi e problematici, trovando il modo di generare interi organi grazie a tali cellule.
Alcune terapie, che sfruttano le staminali, sono già state messe in atto e spesso eseguite come per esempio:
1. Trapianto di midollo per leucemie: tumore che colpisce le cellule incaricate di rinnovare il sangue nelle altre cellule
2. Trapianto della pelle: grazie alle cellule staminali dell’epidermide si possono generare in laboratorio lembi di pelle
3. Trapianto della cornea: trapianto che riguarda l’occhio
4. Rigenerazione di ossa: dopo alcune fratture molto gravi si possono perdere centimetri di osso ma grazie alle cellule staminali si può riparare al grave danno
Visti questi risultati molto positivi si spera che un giorno, tramite l’aiuto della ricerca, si possano curare altre grami malattie, molto diffuse, spesso mortali come il morbo di Parkinson, dovuta al degenero di staminali celebrali, le malattie cardiache, il diabete ed infine le lesioni alla spina dorsale.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email