fariha di fariha
Ominide 286 punti

Cellule procariotiche e cellule eucariotiche


Le cellule procariotiche sono le prime forme di vita comparse intorno a 3,9 miliardi di anni fa sulla Terra. Sono cellule alquanto piccole rispetto alle cellule eucariotiche. Le dimensioni medie sono 10-6 m ed anche la loro struttura è semplice. Il loro DNA è contenuta nel nucleiode, libero nel citoplasma (spazio interno delle cellule) senza essere racchiuso come nella cellula eucariote. Quindi sono prive di nucleo. Non contengono molti organelli. Gli unici organelli che contengono sono i ribosomi di dimensioni ridotte. Infatti il loro contenuto di RNA è maggiore rispetto ad una cellula eucariote. Queste cellule sono racchiuse da una membrana plasmatica che a sua volta è coperto da una parete cellulare. Spesso sono formate da strutture come flagelli per atti alla locomozione. Le cellule procariote formano solo organismi unicellulari. Infatti appartengono a questa classe gli organismi del regno di monere (i batteri, le alghe azzurre).
Le cellule eucariote ("nucleo ben formato") invece sono molto più grandi (1000 volte più grandi dei procarioti). Possiedono molti organuli immersi nel citoplasma a svolgere ognuno una particolare funzione. Dalla Teoria di endosimbiosi si suppone che l'eucariote sia l'evoluzione dei procarioti. Sono comparse circa 1,6 miliardi di anni fa. Sono cellule complesse grazie a numerosi organuli presenti. Lo stesso DNA è racchiuso in una struttura detto nucleo. Le cellule eucariote possono formare sia organismi unicellulari e sia pluricellulari. Degli esempi sono i protozoi, le piante, i funghi, gli animali.
Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: come si fa il saggio breve? La guida completa