Ominide 1576 punti

I batteri


I batteri possiedono:
- i pili, per l'adesione tra le cellule sulle superfici;
- i flagelli, che servono per il movimento;
- una parete rigida esterna la membrana cellulare che è costituita da peptidoglicano;
- le spore, che sono una forma di resistenza alle condizioni ambientali sfavorevoli, che permettono al batterio di sopravvivere anche per centinaia e migliaia di anni in una forma disidratata e quiescente in cui il DNA batterico viene protetto all'interno di una struttura rigida.

I batteri possono essere classificati su base morfologica in quattro gruppi:
- i cocchi di forma sferica

- i bacilli di forma bastoncellare
- gli spirilli di forma spirale
- i vibrioni a forma di virgola

I batteri sono stati ritrovati in tutti gli habitat dove vivono anche gli eucarioti. Sono comparsi sulla terra circa 3,5 miliardi di anni fa. Inoltre li possiamo trovare anche in ambienti estremi per temperatura, acidità, concentrazione salina e in ambienti spesso non colonizzati da eucarioti.

Questi batteri possono vivere:
- liberi, come singole cellule
- in aggregati
- in associazione con organismi superiori, attraverso relazioni di simbiosi e parassitismo
- extracellularmente o intracellularmente

Dal punto di vista ecologico, i batteri possono essere coinvolti nelle seguenti interazioni con altri organismi o con l'ambiente:
- decompositori, batteri che vivono liberi nell'ambiente, essi degradano le sostanze organiche trasformandole in semplice sostanze inorganiche e garantendo i cicli della materia;
- commensali, se la relazione è indifferente per l'organismo ospite;
- simbionti, se la relazione è vantaggiosa per l'organismo ospite;
- parassiti, se conducono vita a spesa dell'organismo ospite;
- patogeni, se procurano danni e malattia all'organismo ospite.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Batteri
Registrati via email