pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Quattro livelli strutturali delle proteine

Struttura primaria: Sequenza di amminoacidi disposti secondo un preciso ordine. Determina la funzionalità delle proteine in base al numero, all’ordine, e al tipo degli amminoacidi che formano le proteine stesse.

Struttura secondaria:
Livello 1: Vista la disposizione degli amminoacidi per formare la catena si viene a formare un legame a idrogeno tra l’O e l’H ( esso è possibile dal momento in cui l’H si lega con uno degli elementi più elettronegativi ammesso che essi siano già legati con altri elementi mediante legami covalenti). Per questo motivo tutta la catena subirà un accorciamento che la porterà ad assumere una forma a spirale. Nb: i gruppi R idrofobi tendono ad inserirsi nella spirale per evitare il contatto con l’acqua invece che rimanere nella loro posizione d’origine.

Livello 2: Data la molteplice quantità di catene di amminoacidi disposte le une parallele alle altre avrò la formazione di legami a H anche in questo caso. Ossia essi si andranno ad instaurare tra l’H di una catena e l’O di un’altra. Questo processo porta ad un ulteriore ripiegamento delle catene conferendogli così una forma a foglietto ripiegato.

Struttura terziaria: Essa riguarda un ulteriore accorciamento delle catene. L’unica parte dell’amminoacido non ancora preso in considerazione è il gruppo R. Quando esso è polare tra loro si stabiliscono dei legami a H. Viceversa quando è apolare tra loro si stabiliscono delle forze di London.

Struttura quaternaria: Rappresenta l’unione di più proteine affinché esse possano svolgere le loro funzioni.

La denaturazione è il processo mediante il quale le catene polipeptidi che perdono la loro forma e di conseguenza la loro funzione. Una proteina per funzionare deve essere formata da minimo 5000 amminoacidi disposti in un determinato ordine e con una determinata struttura.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove