pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Scheletro appendicolare e scheletro assile


Scheletro appendicolare
Comprende pinne pari, arti e cinti che si formano a livello di quattro gemme posti ai lati di specifici somiti nella regione caudale dell’embrione. Due punti controllano la formazione di questi tessuti, l’aer per l’asse prossimo distale e lo zpa per l’asse antero-posteriore.

Sia il cinto pelvico che il pettorale non hanno nessun rapporto con l’assile nei condroitti.
Negli attinopterigi il cinto pettorale prende contatto con il cranio. anche i sarcoperigisomigliano agli attinopterigi. Nei primi coanati era presente l’interclavicola che connetteva le due metà dei cinti.

Tetrapodi: il cinto pettorale perde l’articolazione con il cranio. si sono sviluppate le dita. Ci sono diverse ipotesi a tal proposito,le dita possono derivare dalla modifica di strutture preesistenti, possono essere sempre esistite (tiktaalik) o possono essere comparse di sana pianta anche se l’informazione per il loro sviluppo è sempre stata portata dai geni hox.

Anfibi: il cinto pelvico non ossifica nella regione pubica
Rettili: finestra puboischiatica
Uccelli: diverse ossa si fondono tra loro per favorire il volo. l’andatura è di tipo bipede.
Mammiferi: adattamento alla velocità.

Lo scheletro assile comprende la notocorda, la colonna vertebrale, le pinne impari, le coste e lo sterno.

Vertebre: sono passate da un funzione di protezione a duna legata alla locomozione ed al sostegno. i corpi vertebrali derivano dalla notocorda embrionale. nella maggior parte dei vertebrati si ritrovano le zigafofisi. le vertebre derivano da cellule del mesenchima che migrano dalla posizione sclerotomale dei somiti.
coste: contribuiscono o al sostegno del corpo o alla ventilazione polmonare (amnioti) o ad entrambi. possono articolarsi alle vertebre in uno o due punti.
sterno: è una struttura filogeneticamente nuova.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove