Video appunto: Pressione arteriosa - Concetti generali

Pressione arteriosa



La pressione arteriosa è considerata come uno dei parametri vitali. Si misura in millimetri di mercurio (mmHG) e rappresenta la forza esercitata dal cuore sulle pareti dei vasi. Nello specifico la pressione arteriosa sta ad indicare la forza esercitata dal cuore sulla parete delle arterie.
Questa dipende da diversi fattori come ad esempio:
Gittata cardiaca
Volemia (quantità di sangue circolante)
Elasticità e distensibilità dei vasi
Forza di contrazione.
Il sangue pompato dal cuore esercita dunque una forza sulle pareti dei vasi che, grazie alla loro elasticità propagano questa forza sotto forma di onda sfigmica andando ad "ammortizzare" questo impatto.
Dobbiamo inoltre chiarire alcuni termini come:
Pressione sistolica: pressione in fase di sistole (massima)
Pressione diastolica: pressione in fase di diastole (minima)
Pressione differenziale: differenza pressoria tra pressione sistolica e diastolica, solitamente calcolata al fine di valutare l'elasticità dei vasi.
La pressione infatti, si esprime come già detto in millimetri di mercurio sotto forma di rapporto. I valori pressori ritenuti "normali" si aggirano dai 110/75 fino ai 120/80. L'elasticità dei vasi tende a diminuire con l'avanzare dell'età, ragion per cui un anziano avrà sicuramente valori pressori più alti rispetto ad un giovane.