Ominide 1161 punti

La placenta

Durante la gravidanza, la placenta svolge, per il feto in via di sviluppo, il ruolo di polmoni e intestino. Attraverso un processo di osmosi, la membrana placentare filtra il sangue materno consentendo al feto di assumere ossigeno e nutrienti mentre vengono rimossi i prodotti di scarto. In prossimità del parto, la placenta assume una forma rotonda o ovale, appiattita, di colore roso vivo. Pesa circa 500gr, un sesto del peso del feto che sta nutrendo. La placenta ha due facce: una materna e una fetale. Per tutta la gravidanza, la faccia materna è saldamente ancorata al rivestimento uterino. La faccia fetale, dalla quale parte il cordone ombelicale, che lo collega al feto, è ricoperta di membrane fetali e grandi vasi sanguigni.
Una sezione trasversale della placenta rivela che essa è costituita in parte di tessuto materno e in parte di tessuto fetale. Le arterie a spirale che partono dalle arterie uterine materne portano il sangue all'interno della placenta. Questo sangue va a riempire "laghi", spazi intervillari, nei quali sono sospesi i villi fetali. I villi coriali del feto sono proiezioni simili a dita che contengono vasi sanguigni collegati al feto tramite il cordone ombelicale. Essi ramificano ripetutamente per creare un massimo di superficie disponibile al trasferimento di ossigeno, nutrienti e sostanze di scarto.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email