Genius 32358 punti

Osso, cartilagine e tessuto connettivo denso


Tutti i tessuti connettivi sono costituiti da cellule circondate dalla matrice extracellulare. Le differenze principali riguardano il tipo di fibre e la quantità delle fibre presenti nella matrice. Dal più duro al più fluido, i principali tipi di tessuto connettivo sono l’osso, la cartilagine, il tessuto connettivo denso

• L’osso, o tessuto osseo, è composto da cellule ossee situate in cavità dette lacune e circondate da strati di matrice durissima contenente sali di calcio oltre che un gran numero di fibre collagene . Per la sua particolare durezza l’osso è straordinariamente adatto a svolgere funzioni di protezione e sostegno di altri organi (per esempio, il cranio protegge l’encefalo).

• La cartilagine è meno dura e più flessibile dell’osso. Si trova soltanto in poche sedi nell’organismo. La più diffusa è la cartilagine ialina, che contiene molte fibre collagene immerse in una matrice gelatinosa. Le sue cellule, dette condrociti, sono spesso riunite a piccoli gruppi all’interno di spazi della matrice detti lacune. Forma le strutture di sostegno della laringe, l’organo della fonazione; costituisce la parte delle coste che si attacca allo sterno; ricopre le estremità di molte ossa a livello delle articolazioni. Lo scheletro fetale è in larga misura formato da cartilagine ialina, ma al momento della nascita molta di questa cartilagine è già stata sostituita da osso. La cartilagine ialina è la più abbondante dell’organismo, tuttavia ne esistono altri tipi. La fibrocartilagine costituisce i dischi a forma di cuscinetto interposti tra i corpi delle vertebre nella colonna vertebrale . La cartilagine elastica si trova in poche sedi, laddove è richiesta una struttura con maggiore elasticità; per esempio, fornisce sostegno all'orecchio esterno.

• Nel tessuto connettivo denso, o tessuto fibroso denso, la principale componente della matrice è costituita dalle fibre coltasene . Schiacciate tra le fibre coltasene si trovano file di fibroblasti, le cellule che producono le unità strutturali delle fibre. Il tessuto connettivo denso forma strutture resistenti simili a cordoni, come i tendini e i legamenti. I tendini sono le strutture di attacco dei muscoli alle ossa; i legamenti stabiliscono connessioni tra le ossa a livello delle articolazioni. I legamenti sono più estensibili e contengono più fibre elastiche dei tendini. Il tessuto connettivo denso forma anche gli strati profondi della cute (il derma), dove è disposto in lamine.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email