Video appunto: Ossificazione endocondrale e formazione della cartilagine

Ossificazione endocondrale



Il meccanismo più frequente di sviluppo delle nostre ossa è basato sulla progressiva sostituzione con osso di un iniziale modello fatto di cartilagine ialina. Da ricordare che le ossa della volta cranica sono escluse dal passaggio attraverso la cartilagine.
Più o meno nel periodo della nascita la proporzione di cartilagine nella composizione dello scheletro è diminuita moltissimo ma non è scomparsa, anzi la cartilagine continua a svolgere un importante ruolo nella fase post-natale, e poi permane nell’adulto a livello delle articolazioni, come nel caso dei dischi intervertebrali.

Formazione della cartilagine



Il processo inizia con la formazione della cartilagine. Nella viene rappresentato lo sviluppo di un arto superiore in epoca embrionale. Dato che diverse ossa si formano in tappe diverse dello sviluppo prenatale, non tutte allo stesso tempo ma con un gradiente, spostando l’attenzione da un osso all’altro è possibile ricostruire le principali fasi del processo. L’abbozzo della falange è interamente cartilagineo, il tessuto si sta espandendo attraverso due meccanismi, sia per crescita interstiziale, che per apposizione a partire dal mesenchima circostante. Le falangi però non possono continuare a gonfiarsi come palloni, devono allungarsi, cioè devono crescere più rapidamente lungo un determinato asse.