Il corpo si divide in:
- Arti superiori;
- Arti inferiori;
- Tronco.
Nell'arto superiore troviamo: mano, avambraccio, braccio.
Nell'arto inferiore troviamo: piede, gamba, coscia, anca.
Nel tronco troviamo: colonna vertebrale.

Ossa dell'arto superiore

Nell'avambraccio troviamo ulna e radio. L'avambraccio si lega al braccio tramite il gomito. Nel braccio troviamo l'omero. Il braccio si lega alla spalla tramite l'articolazione scapolo omerale.

Muscoli dell'arto superiore

Nell'avambraccio troviamo i muscoli flessori. Nel braccio troviamo il bicipite brachiale (nella parte superiore) e il tricipite brachiale (parte inferiore). Nel punto in cui il braccio si collega con la spalla troviamo il muscolo deltoide anteriore, mediano e posteriore.

Ossa dell'arto inferiore

Nella gamba troviamo tibia e perone (o fibula). La gamba si articola con la coscia tramite il ginocchio. Nella coscia troviamo il femore.
Abbiamo due menischi per ginocchio, menisco laterale (esterno) e menisco mediale (interno). I menischi si trovano tra la doccia tibiale e i condili femorali.

Muscoli dell'arto inferiore

Nella gamba troviamo:
- tibia, con il muscolo tibiale anteriore.
- perone, con il tricipite surale, che si divide in muscolo soleo e due gemelli. Abbiamo il gemello mediale (interno) e il gemello laterale (esterno). I due gemelli vengono anche chiamati gastrocnemi.
Nella coscia troviamo il quadricipite che è formato da quattro muscoli: vasto laterale, vasto intermedio, vasto mediale e retto femorale. Nella parte esterna della coscia abbiamo il tensore della fascia lata. Il muscolo piriforme si trova nella zona glutea.

Ossa del tronco o busto

Nel tronco abbiamo la colonna vertebrale o rachide in toto, composta da 33/34 vertebre così suddivise:
- colonna cervicale: 7 vertebre;
- tratto dorsale o toracico: 12 vertebre;
- tratto lombare: 5 vertebre;
- tratto sacrale: 5 vertebre;
- tratto coccigeo: 4/5 vertebre.
La colonna vertebrale presenta delle curve che vengono chiamate curve fisiologiche e possono essere di due tipi: lordosi e cifosi.
La colonna vertebrale è divisa in:
- lordosi cervicale;
- cifosi dorsale;
- lordosi lombare.
Tra una vertebra e l'altra ci sono le radici spinali (nervi) e i cuscinetti intervertebrali, formati da acqua, che con l'età si disidratano e man mano che si consumano le vertebre iniziano a toccarsi toccando anche i nervi.
La funzione della cassa toracica è quella di proteggere gli organi interni, è formata da 12 costole, così suddivise:
- 7 vere (partono da dietro e si collegano allo sterno);
- 3 false;
- 2 fluttuanti.

Muscoli del tronco

Nella spalla troviamo il deltoide anteriore, mediano e posteriore, in questo caso si parla di sinergismo, ovvero quando più muscoli concorrono ad effettuare un determinato movimento. Nella parte anteriore del busto troviamo gli addominali: retto addominale sinistro e retto addominale destro, partono dal processo xifoideo fino ad attaccarsi alla sinfisi pubica. La linea alba separa il muscolo sinistro da quello destro. Qui troviamo il muscolo trasverso che contribuisce alla dinamica respiratoria. Qui troviamo anche il diaframma. Il gran pettorale (muscolo a ventaglio) e il piccolo pettorale, il grande rimane in superficie ed è un muscolo aperto, quello piccolo rimane coperto.

L'aponeurosi è il collegamento tra tendine e muscolo.
La periostite tibiale è l'infiammazione del periostio, ovvero la guaina che ricopre le ossa.

Problemi della colonna vertebrale

Un paramorfismo è un problema di atteggiamento, la volontà della persona ha un ruolo fondamentale (non è nulla di strutturato).
Un dismorfismo è un problema della colonna vertebrale, c'è qualcosa che non va bene (è qualcosa di strutturato, ad esempio la scoliosi).
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email