Erectus 1680 punti

Cellule staminali


Caratteristiche principali

Le cellule staminali sono cellule dotate di:
- Capacità rigenerativa : sono capaci di riprodursi e dare origine a cellule uguali a sé stesse.
- Capacità proliferativa: capacità di poter espandere la progenie. Questa capacità può essere più o meno spiccata, ma c’è sempre.
- Capacità differenziativa : capacità di iniziare un processo di differenziamento e, se ce la fa, di dare origine alla cellula matura (divisione asimmetrica).

Tipi di cellule staminali

Le cellule staminali si distinguono in tre principali categorie:
• Cellule staminali embrionali --> sono isolate dall’embrione
• Cellule staminali fetali --> sono isolate dal feto. Nell’uomo l’embrione diventa feto dopo 60 giorni dalla gestazione, perché è quando ci sono già formati gli abbozzi dei vari organi, mentre negli altri vertebrati si definisce “feto” già dopo il processo di gastrulazione.
• Cellule somatiche o da adulto --> sono isolate dai tessuti adulti già differenziati

Proliferazione e differenziamento della cellula staminale

La cellula staminale, per essere tale, deve essere in grado di rigenerare una copia di se stessa, di dare origine a due cellule figlie gemelle = divisione simmetrica. Se una cellula staminale usasse solo questo tipo di divisione, non differenzierebbe mai.
Perciò, ad un certo punto, la cellula staminale si divide ma le cellule figlie non sono identiche: una delle due rimane cellula staminale, l’altra può cominciare un processo di differenziamento (acquisisce una competenza) = divisione asimmetrica.
La divisione asimmetrica è stata vista per la prima volta nella cellula uovo che si divide formando i blastomeri: la dimensione e la posizione relativa dei blastomeri determinerà il fatto che queste cellule daranno origine a foglietti embrionali diversi.
Non è vero che si possa sempre dimostrare che esistono divisioni simmetriche, durante il periodo di rigenerazione e ampliamento della progenie, e divisioni di tipo asimmetriche; in alcuni casi le divisioni sono sempre uguali solo che una delle due cellule figlie subisce uno stimolo, il quale è sufficiente a cambiare il suo destino e portarla al differenziamento --> un evento imprevisto (evento stocastico).
La divisione simmetrica spiega il fenomeno di ripopolamento e ampliamento della progenie staminale, mentre la divisione asimmetrica spiega il fenomeno dell’embriogenesi e la rigenerazione dei tessuti adulti.
La divisione asimmetrica si verifica perché si trovano quantità di fattori trascrizionali diversi nelle due cellule figlie (basta anche solo l’espressione di 1 diverso fattore trascrizionale per cambiare il destino di quella cellula).
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email