Video appunto: Scimeca, Pasquale – “I Malavoglia”

Scimeca, Pasquale – “I Malavoglia”



Il film “I Malavoglia” è diretto dal registra Pasquale Scimeca, ed è tratto dal romanzo dello scrittore siciliano Giovanni Verga.
La storia è stata girata nella zona di Porto Palo, in provincia di Siracusa, ed è ambientata ed adattata in maniera moderna ai giorni nostri, ma non si distacca dalla storia originale del romanzo di Verga, perché infatti parla di una normale famiglia di pescatori, che come nel romanzo si trovano a vivere in una condizione difficile e furono costretti a lottare contro il destino per poter cambiare e per poter migliorare la loro vita in una società che agevolava i ricchi e i potenti e sfavoriva i poveri e i più deboli, che avevano la sfortuna di trovarsi in un luogo che offriva poche prospettive di lavoro per i giovani, in cui si trova tutt'ora il Sud.


La famiglia dei Malavoglia era composta dal saggio capo famiglia Padron Ntoni, da suo figlio Bastianazzo, dalla moglie di Bastianazzo che si chiamava Mariuzza e dai loro quattro figli: Ntoni, Mena, Lia ed Alessi.
La famiglia dei Malavoglia abitavano tutti nella casa del Nespolo e vivevano con i guadagni della pesca che andavano a fare tutti i giorni con la loro affezionata barca chiamata “La Provvidenza”, perché pensavano che quel nome gli avrebbe portato fortuna. Ma purtroppo non fu così, infatti un giorno, durante una tempesta la barca affondò e morì Bastianazzo.
Distrutti dal dolore, Mariuzza diventò pazza, Padron Ntoni ben presto si ammalò, Ntoni prese cattive strade finendo in prigione, Mena si innamorò del tunisino Alf, invece Lia si innamorò di un poliziotto che si chiamava Michele.
La povera famiglia cadde anche vittima dei debiti, tanto che gli fu tolta la casa del Nespolo.

Ma dopo tante peripezie i giovani Malavoglia riescono a ricomprare la loro casa cercando di ricostruire la loro dignità e il loro onore.