Video appunto: Recensione Le regole del gioco

Trama: Le regole del gioco



Le regole del gioco è una pellicola diretta da Curtis Hanson durante l’anno 2006. Il film parla di un ragazzo di nome Huck Cheever, il quale è un giocatore di poker di professione grazie alla passione ereditata da suo padre L.C. Egli si ritrova ad essere per due volte campione mondiale di Texas hold’em.
Ma Huck prova un forte astio verso suo padre a causa dell’abbandono della madre, la quale morì dopo qualche anno. Durante il suo viaggio tra i casinò di Las Vegas, Huck incontra Billie Offer, una ragazza che aspira a diventare una famosa cantante, e lui se ne innamora. L’unico obiettivo di Huck è superare il padre sul tavolo da gioco, infatti egli riesce a vincere tanti soldi ma abitualmente se ne perdono altrettanti per svariati motivi. Poi trova dei soldi, circa 10.000 dollari, molto importanti per lui perche servono per pagare la quota d’iscrizione al Main Event Delle World Series of Poker e così riesce ad andare avanti nelle gare, fino ad arrivare all’ultimo tavolo. Proprio qui Huck si ritrova davanti ai suoi occhi il padre. Infatti la partita inizia ad essere più tesa del previsto.



Evoluzione della storia



Dopo una serie di scontri si arriva alla fine: sono rimasti proprio il padre e Huck ed un altro giocatore ancora alle prime armi. Nel frattempo di una pausa, Huck si avvicina al padre. L.C in quella occasione decide di dire a Huck che lui e la madre erano riusciti a far pace prima della sua morte e soprattutto confessa a Huck che il suo sogno più grande era quello di entrare nella storia del poker con una terza vittoria da campione mondiale. I due uomini si battono ma alla fine Huck decide di rendere felice il padre realizzando il suo sogno. Ma alla fine il padre scontrandosi con l’ultimo giocatore rimasto, perde. Quella situazione però era stata molto importante per entrambi, poiché hanno fatto pace. Così da quel momento in poi Huck e L.C decidono di incontrarsi alla fine del torneo per giocare una partita utilizzando le monete, un’abitudine che aveva Huck fin da bambino.
In questo film, partecipano realmente alcuni veri campioni di poker come Doyle Brunson, Phil Hellmuth, Daniel Negreanu, Antonio Esfandiari, Sam Farha, Johnny Chan, Ted Forrest, Erik Seidel, Hoyt Corkins, Cyndy Violette, Mike Matusow, Barry Greenstein, John Juanda e Chris Ferguson, che recitano la parte di loro stessi. Altri, invece, interpretano la parte di giocatori: sono Jennifer Harman (Shannon Kincaid), John Hennigan (Ralph Kaczynski) e David Oppenheim (Josh Cohen).
Mentre, il commentatore del World Series of Poker in italiano è doppiato da Fabio Caressa, il quale è solito commentare le partite di poker professionale.

A cura di Anny.