lucry98 di lucry98
Genius 3502 punti
Questo appunto contiene un allegato
Moti della terra: la rotazione scaricato 24 volte

MOTI DELLA TERRA: LA ROTAZIONE

La Terra si sposta alla velocità di circa 107.000 Km/h. Noi non avvertiamo questi moti per il semplice motivo che ci muoviamo insieme alla Terra, essendo quindi un tutt’uno con essa. Dalla Terra vediamo il Sole e le stelle compiere dei moti che sono conseguenze dei moti reali della Terra; tali moti sono detti moti apparenti.
Il moto apparente delle stelle
Una conseguenza del moto di rotazione della Terra è il moto apparente delle stelle: chi come noi è sulla Terra ha l’impressione che sia il cielo stellato a girare.
La Stella Polare è l’unica che appare mobile nel cielo, poiché si trova sul prolungamento dell’asse di rotazione terrestre. Tutte le altre stelle sembrano ruotare intorno alla Stella Polare. In generale chiamiamo circumpolari (dal latino circum, intorno) le stelle che non tramontano mai al di sotto dell’orizzonte e occidue (dal latino occidere, tramontare) quelle che sorgono e tramontano; una di quest’ultime è il nostro Sole.
• Se osserviamo le stelle dal Polo nord, tutte le stelle sono circumpolari: infatti, la Stella Polare si trova esattamente sopra la nostra testa. Dal Polo nord è visibile peraltro solo metà del cielo, il cosiddetto Emisfero Celeste Boreale. Dal Polo sud invece si vede l’Emisfero Celeste Australe.
• L’Equatore è l’unico luogo della Terra da cui siano interamente visibili sia l’Emisfero Boreale sia quello Australe.
Il moto apparente del Sole
Non vi è dubbio che ci sia una stella, quella più vicina a noi, che ci interessa in modo particolare perché da essa dipende la nostra vita: il Sole.
Per chi abita le regioni il Sole è sempre una stella occidua: all’alba, spunta dall’orizzonte, poi s’innalza, descrive un arco nel cielo e infine tramonta.
Quando sorge, la sua forte luce ci impedisce di vedere le altre stelle.
Quando il Sole raggiunge la massima altezza si dice che è in culminazione. In quell’istante è il mezzogiorno vero.

La conseguenza della rotazione terrestre è l’alternarsi del dì e della notte, ossia l’alternarsi del periodo in cui il Sole è sopra e sotto l’orizzonte.

A causa del moto di rotazione della Terra c’è una metà di essa che è esposta al Sole e un’altra metà che si trova al buio. La parte illuminata del globo è divisa da quella in ombra da un circolo massimo chiamato circolo di illuminazione.
Non in tutte le località il Sole sorge e tramonta. Nelle regioni situate oltre il Circolo Polare Artico vi sono periodi in cui il Sole non tramonta mai. Questo fenomeno, chiamato Sole di mezzanotte, è causato dall’inclinazione dell’asse terrestre.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove