Ominide 126 punti
Questo appunto contiene un allegato
Storia dello shintoismo scaricato 24 volte

La storia dello shintoismo

Lo shintoismo è la religione più antica del Giappone e risale a circa 2.000 anni fa. La religione shintoista ha vissuto tre fasi:
- quella più antica in cui venivano venerati Izanagi e Inanami, da cui sarebbero nate le quattro isole giapponesi e, sopra a tutti gli altri, la dea Amaterasu;
- Quella che risente dell'influsso del buddhismo;
- quella che iniziò nel 1868, proclamando lo shintoismo religione di Stato.
In quest'ultima fase si cercò di bloccare la diffusione del buddhismo anche attraverso l'utilizzo di mezzi violenti.
Con la Costituzione del 1898, vennero riconosciute le libertà di religione e l'uguaglianza di tutte le religioni di fronte alla legge. Lo shintoismo ebbe però una considerazione diversa, poiché venne indicato come cerimoniale di Stato e la partecipazione alle feste pubbliche era obbligatoria per tutti, al di là della confessione religiosa dei singoli cittadini.

Dal 1913 al 1945 lo shintoismo rappresentò una potente forza nazionalistica. Il 1° gennaio 1945 però l'imperatore Hirohito fu costretto ad emanare una dichiarazione in cui negava solennemente di essere di natura e di origine divina.
Nonostante ciò attualmente si assistette a una rinascita dell'antica religione che sembraa combinarsi con le istanze religiose e sociali del popolo giapponese, protagonista di un incredibile sviluppo tecnologico e scientifico.

Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove