Ominide 476 punti

Ode"all'amica risanata"

Tra i componimenti poetici di maggiore importanza riguardanti Foscolo non si possono non menzionare le due Odi, entrambe composte nel 1802. Lo stile delle due odi è elegiaco in quanto sono indirizzate a due donne amiche del poeta e hanno lo scopo di rendere più lievi i loro dolori.
Queste Odi appartengono ancora al filone neoclassico e i temi principali sono il vagheggiamento della bellezza, la mitologia e la teologia greche. Nell’ode “A Luigia Pallavicini caduta da cavallo” la scrittura è galante ed aulica; nell’ode “all’amica risanata” c’è un discorso sulla bellezza che purifica le passioni e rasserena gli uomini, inoltre è esternatrice come la poesia poiché quest’ultima nasce dalla contemplazione della bellezza.
Tra le due l’ode più importante è quella all’amica risanata: stilisticamente è composta da versi settenari con schema musicale e linguaggio galante; il tema principale come detto in precedenza è quello della bellezza che aiuta l’uomo a superare il caos. Importanti sono anche i riferimenti alla mitologia greca con Artemide, Bellona e Venere che furono prima che dee donne e poi furono eternate e divinizzate per la loro bellezza grazie alla poesia. Con questa Ode Foscolo porta la grecità in Italia, infatti come per i poeti greci, i valori delle sue poesie devono essere eternati; si ha inoltre la personificazione del tempo legata alla fugacità della bellezza mortale, dunque il fine ultimo di questa ode è quello di divinizzare ed eternare l’amica Antonietta per la sua bellezza.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email