Erectus 1118 punti

Campi semantici


• I campi semantici detti anche topoi letterari foscoliani sono variegati ma tra i principali ritroviamo la sepoltura lacrimata e illacrimata e l’esilio in terra straniera con conseguente attaccamento alle radici.
• La sepoltura lacrimata è uno dei primi espedienti sotto forma di illusione che Foscolo adotta per oltrepassare il materialismo e l'inerzia intesa come rassegnazione passiva che le delusioni storiche gli suggeriscono. Questa strada viene intrapresa nel Ortis in via sperimentale trova piena espressione nei Sepolcri.
• Un esempio di concetto di esilio in terra straniera è sicuramente il sonetto A Zacinto in cui è possibile ritrovare una citazione a Venere intesa come una madre e un riferimento continuo a Zante che rappresenta la terra natia.
• Questi riferimenti rafforzano il concetto di maternità da cui deriva una grande forma di tristezza a causa dell'impossibilità di ritornare alle proprie origini.
• Le opere foscoliane contengono un’ambiguità di fondo, specchio del complesso rapporto di Foscolo con l'accettazione di un puro materialismo il tentativo di costante di superarlo alla.
• Alla grande compostezza formale si accompagna un grande tormento interiore punto
• Costantemente presente nella sua produzione è anche l'idea di morte che rappresenta l'annullamento totale in relazione alla sua concezione materialistica ma contemporaneamente anche l'evento capace di liberare del tutto l'animo dell'uomo
Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email