Ominide 548 punti

Alla Sera, A Zacinto e In morte del fratello Giovanni


-Alla sera-
Metro: Sonetto, ABAB - ABAB - CDC - DCD / formata da due quartine e due terzine. E' stata scritta tra il 1802 e il 1803. Ecco di cosa parla...
Tratta della sera vista come la morte e la pace dei sensi e dell'anima; Nella prima parte descrive come si sente (cioè lo stato d'animo) del poeta, mentre nella seconda parte narra della trasformazione del suo stato. Questa opera fa parte del Canzoniere (formato da dodici sonetti e due odi), questa poesia è il primo sonetto.
-A Zacinto-
Metro: Sonetto, ABAB - ABAB - CDE - CED. E' stata scritta tra il 1802 ed il 1803 anche essa. Ecco di cosa parla...
Dedica la poesia al luogo in cui è nato, cioè la città di Zante (una piccola isoletta della Grecia). I temi sono: l'impossibilità di raggiungere la sua patria, la nostalgia di casa sua, la morte, la rivisitazione della Grecia come terra mitologica e la mitologia stessa.
-In morte del fratello Giovanni-
Metro: Sonetto, ABAB - ABAB - CDC - DCD. Essa è stata scritta nel 1802, vediamo di cosa narra...
E' dedicata al fratello Giovanni Dionigi che si è ucciso per debiti di gioco (amava giocare d'azzardo). Nella prima parte della poesia narra della sua condizione di isolato ed è ovviamente triste perché non può piangere la morte di suo fratello con sua madre. Nella seconda parte tratta della sua riflessione quando si troverà come suo fratello e sua madre non potrà piangerlo come con Giovanni (perché è lontano di casa). Fa anche un appello alle popolazioni straniere chiedendo di restituire il corpo alla madre.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email