Coma di Coma
Genius 2445 punti
Umanesimo e Rinascimento

La riscoperta della "Humanae Litterae" e la Rinascita delle arti.
Si delinea già in Petrarca l'amore per la letteratura classica e la cura filologica per la lingua letteraria; in Dante e in Boccaccio si sottolinea invece l'importanza data alla alle responsabilità umane. Queste direttive verranno sviluppate nella seconda meta del Trecento e in tutto il Quattrocento. Per la prima parte del Quattrocento si parlerà di Umanesimo, cioè di rivalutazione, cura e riapplicazione dei testi classici latini: tutto ciò che è relativo alla produzione culturale verrà tenuto in somma considerazione e sperimentato nuovamente nella vita attuale.
Fino alla seconda metà del Quattrocento e agli inizi del Cinquecento, si parlerà invece di Rinascimento (dal francese Renaissance); questo sarà un periodo di rifioritura di tutte le arti, strumentalizzate anche al sostegno sociale e politico delle corti signorili. Culla del Rinascimento sarà la Firenze di Lorenzo de'Medici. Altre città importanti per la diffusione del Rinascimento saranno: Milano, Urbino, Napoli, Ferrara. Il Rinascimento avrà larga diffusione anche in Francia e Inghilterra. Sarà l'ultimo periodo in cui l'Italia fungerà da traino agli altri Paesi.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email