sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Senilità-

Senilità è il secondo libro di Svevo, dove viene narrata la storia di un inetto, Emilio Brentani, che corrisponde sia alla figura di Italo Svevo, che a quella di Zeno Casini nella Coscienza di Zeno.
Emilio Brentani è il protagonista della storia, vive di un modesto impiego presso una società di assicurazioni e ha una certa reputazione in ambiente cittadino.
La sua vita è stata monotona, scansa i pericoli e i piaceri e trova il suo sostegno nella sorella Amalia e nell'amico Stefano Balli, il quale, a differenza sua, è un uomo realizzato sia economicamente che in amore; per il debole Emilio, Stefano rappresenta quasi una figura paterna.
L’insoddisfazione per la propria vita porta Emilio a cercare dei piaceri nell’avventura, seguendo quello che faceva l’amico Stefano; facendo così, si innamora di una giovane donna, di nome Angiolina.
Quando scopre che Angiolina ha numerosi amanti e non è solamente interessata a lui, in Emilio si scatena una forte gelosia, che diventa sempre più ossessiva.

Angiolina era, quindi, una donna opportunista ed infedele; vedendola anche innamorarsi del suo amico Stefano Bulli, Emilio ne è sempre più disgustato e diventa geloso del suo amico.
Intanto anche la sorella si innamora di Bulli, allora Emilio caccia di casa l’amico, ma facendo così porta la sorella ad abusare di etere fino alla morte.
Emilio abbandona Amalia morente per recarsi all’ultimo appuntamento con Angiolina, ma scopre che lei è fuggita a Vienna con un cassiere di una banca.
Dopo questo e anche la morte della sorella, Emilio torna a rinchiudersi nel guscio della sua ‘senilità’.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 800 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email