Ominide 1012 punti

Futurismo:

Origini: Il futurismo è un’avanguardia storica di matrice totalmente italiana. 20 febbraio 1909: Marinetti su “Le Figaro” scrive un’anatema contro la cultura del passato e gli istituti del sapere tradizionale (“Vogliamo distruggere i musei, le biblioteche, le accademie d’ogni specie”). La cultura dell’Ottocento era stata troppo condizionata dai modelli storici. Il passato, specie in Italia, era divenuto un vincolo dal quale sembrava impossibile affrancarsi. Oltre ciò, la tarda cultura ottocentesca si era anche caratterizzata per quel decadentismo che proponeva un’arte fatta di estasi pensose quale fuga dalla realtà nel mondo dei sogni. L’origine ideologica del futurismo è controversa: secondo una corrente critica, la matrice prima si troverebbe nel socialismo rivoluzionario, e proprio tale eredità si rinviene nel “Manifesto”, dove Marinetti canta le officine, gli arsenali vibranti del lavoro degli operai. Dunque, il lavoro viene messo in primo piano come fonte del progresso, come motore di dinamismo sociale.

Invece, nel futurismo italiano alla matrice socialista si sovrappose un nazionalismo esasperato che spinse i futuristi ad un acceso interventismo e, in seguito, ad aderire allo squadrismo fascista. Singolare fu la svolta di Marinetti che, come è stato scritto, “da incendiario divenne pompiere”, in quanto dopo i suoi proclami di ribellione contro tutto ciò che rappresentava il passato e l’ufficialità, finì per aderire alla dittatura fascista.

Definizione: tendenza basata su velocità, dinamismo, sfrenato attivismo, emblemi della moderna realtà industriale e conseguenze del mito della macchina. Culto dell’azione violenta ed esasperata, contrarietà al parlamentarismo, al socialismo ed al femminismo, individualismo assoluto idealizzato dalla figura del superuomo. Adesione all’ideologia nazionalista e militarista.

Guerra è l’unica igiene del mondo. Uomo diventa essere meccanico e dinamico. Velocità è un nuovo Dio, che contempera in sè tutti i valori spirituali e morali. Gli intellettuali dell’avanguardia hanno un atteggiamento sdegnoso e aristocratico nei confronti della realtà comune e dei valori classici e tradizionali. Ricercano l’originalità a tutti i costi, l’irrazionalismo inteso come esaltazione dell’ebbrezza di vivere momenti di fugace appagamento, l’esaltazione della tecnologia della società capitalistica.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze