Noemy98 di Noemy98
Ominide 23 punti

Il nome della rosa: analisi schematica


- Narratore: omodiegetico-allodiegetico; spalla del protagonista

- Ambientazione: Italia del nord, paesaggio appenninico

- Tempo: 1327, medioevo

- Genere: è un romanzo stratigrafico:

- Storico: ci sono personaggi esistiti, inventati secondo la verosimiglianza

- Giallo: il personaggio protagonista svolge il ruolo di investigatore. Guglielmo da Baskerville riprende la parte di un titolo di un giallo di Conan Doyle, il maestro del giallo. Non nasce come giallo, ma il luogo diventa sede di misfatti che non hanno una soluzione.

- Metastorico: parla di un periodo, ma parla del medioevo per citare direttamente delle caratteristiche della storia del '900, del nostro periodo.

- Allegorico
: come l'uomo vuole arrivare alla realtà attraverso la conoscenza e la ragione di essere padrone di tutta la complessità della realtà.

- Gotico
: ha quella coloritura tipica di quello che può accadere nei castelli gotici ricoperti da una atmosfera cupa, buia e misteriosa.

- Postmoderno: questo romanzo è un raffinato best-seller. Ha un successo di pubblico, ma per avere il risultato , finisce per porgere al pubblico un'opera letteraria molto complessa. L'impianto da giallo-gotico lo ha aiutato. Non lo ha aiutato il citazionismo perchè il lettore deve conoscere altri libri. E' portato all'esasperazione.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email