Ominide 63 punti

I discorsi sopra la prima deca di Tito Livio

I discorsi sono dedicati ai due amici Zanobi Buondelmondi ti e Cosimo Rucellai. Due esponenti di quel cenacolo di intellettuali che si riunivano negli Orti Oricellari e che guardavano Machiavelli come ad un Maestro. I discorsi non rientrano in nessun tipo di genere infatti non rappresenta un trattato come il principe. I discorsi sono caratterizzati da riflessioni su singoli temi. Vi e' una differenza tra il principe e i discorsi. Il Principe afferma come forma di governo la monarchia assoluta e celebra la virtù del principe mentre invece la i discorsi indicano la repubblica come forma più alta e preferibile di un'organizzazione dello Stato. Queste contraddizioni hanno suscitato scalpore tra gli studiosi. Machiavelli e' di certo repubblicano data la sua lunga esperienza politica nella repubblica fiorentina. Ma il principe fu scritto perché in quel periodo fu indispensabile una forma di governo tirannica per opporsi alle grandi potenze europee. In macchiavelli il materiale di tutte le sue opere derivano dal rapporto diretto con la realta' e coi che il suo pensiero di presenta come una fuonedi teoria e prassi. Alla base di tutta la riflessione di macchiavelli vi e' la coscienza che l'italia sta attraversando una crisi: una crisi politicainfatti appare frammetata in una serie di stati regionali poi vi e' una crisi militare in quantto si fonda su milizie mercenarie anzicche' su esercizi cittadini e alla fine nota che vi e' anche una crisi morale infatti,sono scomparsi tutti quei valori che danno fondamento saldo ad un vivere civile

Hai bisogno di aiuto in Vita e opere di Machiavelli?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email