Distinzione tra figura di intellettuale e figura del principe nelle loro differenze basilari


L’intellettuale è una figura che ha la funzione principale di sostenere le idee del principe e di approvare il suo ideale di potere e di politica svincolato dalla morale. Quindi non può criticare se non vuole perdere i benefici, ma da consigli al principe su come creare, organizzare e portare avanti uno Stato senza danneggiarlo e perderlo.
Il principe di Machiavelli è assennato e non segue la moralità, ma la cosiddetta “Ragion di Stato”, cercando di non perdere quest’ultimo. Per Machiavelli un principe deve avere le virtù e una delle principali è quella di saper far fronte alla fortuna,vista come un fiume in piena al quale un buon principe deve saper costruire gli argini.
Inoltre aggiunge un punto di vista più concreto: mentre prima la figura del principe era idealizzata, ora Machiavelli ci indica i comportamenti che questo deve mantenere per avere il potere e tali comportamenti possono anche essere negativi. Questi atteggiamenti sono concreti e descritti con la “realtà effettuale”.
Per questo ideale di buon principe segue come esempio Cesare Borgia detto “Il Valentino” con il quale deve entrare in contatto e che gli fa appunto da modello. Era un politico freddo, ma allo stesso tempo molto abile essendo riuscito a creare un governo stabile
Hai bisogno di aiuto in Principe?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità